Logo della scuola

S. Maria di Loreto

Scuola Primaria Paritaria e Parificata

Attività

Scuola digitale. Sviluppare il pensiero computazionale e la capacità di problem solving attraverso l'uso efficiente e creativo di dispositivi informatici, lezioni interattive e tradizionali e attività ludiche. A scuola è in forza un animatore digitale.

CLIL (Content and Language Integrated Learning). Si tratta di una metodologia che prevede l'insegnamento di contenuti in lingua straniera. L'obiettivo di questo approccio è duplice: da un lato, esso mira all'acquisizione di conoscenze e competenze nella disciplina in oggetto, dall'altro, allo sviluppo della conoscenza e dell'uso della lingua veicolare. L'approccio si articola in quattro elementi, le cosiddette 4C: Content (i contenuti disciplinari), Communication (lessico specifico, fluidità ed efficacia comunicativa), Cognition (abilità cognitive e trasversali), Culture (consapevolezza di sé e degli altri, cittadinanza attiva e responsabile, sviluppo dell'interculturalità).

L'intero progetto si basa sull'utilizzo di diversi canali comunicativi e modalità di trasmissione. All'interno di differenti discipline (es. scienze, geografia, informatica e matematica) i contenuti vengono veicolati tramite l'utilizzo di immagini, video, canzoni, attività pratiche e ludiche. In questo modo i bambini entrano in contatto con il sapere e diventano i reali costruttori delle loro conoscenze. Importante è infine il momento della valutazione, all'interno del quale verranno considerati non solo gli obiettivi legati alla disciplina ma anche la modalità di utilizzo della lingua inglese.

Spelling Bee. Gli alunni delle classi 3a, 4a e 5a verranno coinvolte in una prova di sillabazione di vocaboli inglesi selezionati, insieme ad alunni delle altre scuole.

Animazione Musicale. Musica vissuta in tutte le sue espressioni: il canto, il corpo, il ritmo, la manualità, l'arte. Vi è una similitudine tra la sintesi musicale e la sintassi di tutti i ragionamenti scientifici. Il bambino adopera delle qualità logiche che, oltre a possedere, solo le arti riescono a sollecitare. La musica è un linguaggio al di fuori dei linguaggi. Richiede un lavoro di insieme, insegna a rimanere in silenzio, ad ascoltare se stessi e gli altri, aiuta a mantenere con maggior facilità la concentrazione e l'attenzione in classe, richiede disciplina. Lo studio della musica porta con sè vantaggi sociali che superano quelli individuali: permette di migliorarsi e di sviluppare competenze cognitive e sensitive. In particolare ha riflessi positivi importanti per aiutare bambini che presentano disturbi del linguaggio.

Festa di Natale

Ricordare il Santo Natale tutti insieme, come una grande famiglia.

Festa di Fine Anno Scolastico

Mettere in scena il percorso educativo e didattico dei bambini, che fa risaltare l'espressività, la creatività e le emozioni.